La filosofia insegnata con i supereroi dei fumetti

Nelle università americane si sta diffondendo un originale e creativo metodo per insegnare la filosofia e per avvicinare gli studenti alle complesse problematiche filosofiche.

Molti insegnanti, infatti, sempre più, per spiegare la filosofia, ricorrono ad esempi tratti dal mondo dei fumetti, un prodotto culturale tipicamente statunitense. Le avventure dei supereroi vengono utilizzate da professori universitari per esemplificare i dilemmi filosofici più spinosi.

Questo articolo, tratto dalla pagina di Cultura del Corriere della sera, descrive, più dettagliatamente, questa nuova moda didattica.
Si tratta, secondo me, di un approccio metodologico innovativo che può rivelarsi davvero stimolante e coinvolgente, se viene utilizzato, però, da insegnanti ben preparati e consapevoli.

Tale stratagia didattica sembra combinare insieme elementi che si ritrovano in altre tipologie di insegnamento, quali, ad esempio, lo studio del caso, la simulazione, il "role playing", ecc.
Il ricorso ai fumetti a fini didattici, inoltre, potrebbe essere ancor più valorizzato utilizzando le tecnolgie di rete.

Che ne pensate? Se volete, fatemi sapere la vostra opinione. Sarò felice di confrontarmi con voi!

A prestissimo!:-)

Elena

2 commenti:

  1. Sono pienamente concorde con te.
    Io mi sono laureato con una tesi di filosofia su Star Trek... le possibilità didattiche e di allenamento del pensiero sono illimitate, dopo che si sono abbattute le mura dell'accademismo asfittico.
    Bell'articolo, brava. Non conoscevo assolutamente la collana che hai citato. Grazie :D

    RispondiElimina
  2. Grazie mille per il commento, Fabrizio! Complimenti anche per l'originalità della tua tesi! Perfettamente d'accordo sulle infinite possibilità didattiche... Anch'io sono alla costante ricerca di nuovi metodi e sperimentazioni intelligenti.

    A presto!:-)

    Elena

    RispondiElimina