Alcune note sulla costruzione Perifrastica Attiva

Il participio futuro concordato con il soggetto della frase e unito al verbo sum forma la costruzione perifrastica attiva, così detta in quanto è costituita da una perifrasi, ossia da un giro di parole (participio futuro e verbo sum). Essa ha sempre valore esclusivamente ATTIVO.

La perifrastica attiva assume sfumature di significato analoghe a quelle del participio futuro da cui è composta ed esprime, pertanto, un'idea proiettata nel futuro, indicando:

1. l'imminenza di un'azione: "sono sul punto di", "sto per";

2. l'intenzione di compiere un'azione: "ho intenzione di";

3. la predestinazione o la necessità che un'azione si compia: "sono destinata a".


Es.:

Apes, cum evoluturae sunt, consonant vehementer.
Trad.: “le api, quando stanno per sciamare, producono un forte ronzio”.

Eiusdem iuris esse debent qui sub eodem rege victuri sunt. Trad.: “devono seguire le stesse leggi (lett.: devono essere delle stesse leggi) coloro che sono destinati a vivere sotto lo stesso re”.

Se volete allenarvi, potete provare a tradurre queste frasi:

1. Dea Iuno Aeneam vehementer excruciavit, sed ille magnam urbem conditurus erat.

2. Cum dux proelium commissurus est, milites suos brevi oratione ad fortitudinem incitat.

3. Multa dico non quia mihi placent, sed quia audientibus placitura sunt.

4. Metellus bellum contra Iugurtham confecturus erat, cum Romam a senatu revocatus est.

5. Cornelius Scipio, cum copias suas in Africam traiecturus erat, milites acri oratione incitavit.

6. Bellum scripturus sum, quod populus Romanus cum Iugurtha rege Numidarum gessit.

Liberamente tratto dal volume (2006), Latino, Laboratorio 1, Lingua e cultura latina, a cura di V. Tantucci, A. Roncoroni, P. Cappelletto, G. Galeotto, E. Sada, casa editrice Poseidonia, Bologna. Ne ringraziamo gli autori e la casa editrice.

Nessun commento:

Posta un commento